I SEGGIOLINI SUI TAXI

Qualche giorno fa, su iniziativa di un gruppo di mamme, è stata pubblicata una petizione su Change.org per rendere obbligatori i seggiolini sui mezzi adibiti a servizio di trasporto pubblico non di linea di persone, in particolare sui taxi, escludendo però dalla richiesta tutti gli altri mezzi pubblici di linea o non di linea (come ad esempio autobus, metropolitane, treni, ecc...) che talvolta sono esentati anche dall'obbligo di avere addirittura un posto per ogni passeggero. L'eccezione di Legge a cui si riferisce la petizione dice che "Nel caso di autovetture adibite al servizio pubblico di trasporto (per esempio su un taxi o noleggio con conducente) i bambini con statura inferiore a 1.50 metri possono circolare, non trattenuti da appositi sistemi di ritenuta, solo sul sedile posteriore e sempre accompagnati da un passeggero di età non inferiore a 16 anni". La ragione di questa eccezione dipende da un problema concreto, non certo dalla mancanza di attenzione del tema della sicurezza da parte dei professionisti del settore. Ma facciamo ordine. La normativa di riferimento per la sicurezza dei passeggeri è quella europea, e in Italia è inserita nel Codice della Strada all'art. 172 "Uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini". (vedi il link della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it/articolo/171). Nella sostanza i dispositivi omologati (devono riportare le sigle ECE R44-02 oppure ECE R44-03) sono seggiolini e adattatori, e sono divisi in 5 gruppi (vedi il link al sito della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it/articolo/173):
GRUPPO 0: Bambini di peso inferiore ai 10 kg
Vanno montati in senso contrario a quello di marcia o in avanti se il bambino pesa almeno 6 kg. In questo gruppo sono comprese anche le "navicelle", da fissare con le cinture dell'automobile.
GRUPPO 0+ :Bambini di peso inferiore ai 13 kg
Hanno le stesse caratteristiche di quelli appartenenti al gruppo precedente ma offrono una protezione maggiore alla testa ed alle gambe.
GRUPPO 1: Bambini di peso compreso tra 9 kg e 18 kg.
Sono montati nel senso di marcia e fissati con la cintura di sicurezza del veicolo.
GRUPPO 2: Bambini di peso compreso tra i 15 e i 25 kg.
Cuscini con braccioli omologati (si usano le cinture del veicolo con l'aggiunta di un dispositivo di aggancio che si fissa nel punto in cui la cintura incrocia la spalla)
GRUPPO 3: Bambini di peso compreso tra 22 e 36 kg.
Cuscini senza braccioli da utilizzare sul sedile del veicolo per aumentare, da seduto, la statura del bambino affinché possa fare uso delle normali cinture di sicurezza.
Com'è facilmente intuibile, è impossibile pensare che un taxi abbia il seggiolino adatto per ogni bambino, per limiti oggettivi di spazio. Il taxi dev'essere per sua natura versatile, deve poter ospitare persone con ridotta mobilità, oppure 5, 6, 7, o 8 passeggeri oltre l'autista, oppure avere molto spazio per i bagagli, e obiettivamente è impensabile avere tutta l'attrezzatura che la Legge richiede. Alcune aziende taxi, su prenotazione e su richiesta, fanno trovare il seggiolino adatto, e a volte fanno pagare un supplemento per questo servizio (NOI NON APPLICHIAMO NESSUN EXTRA), perché questo comporta che al termine di quel viaggio, si ritorni in rimessa a riportare il sistema di ritenzione che occupa spazio. Speriamo di essere stati sufficientemente chiari

Image Chiamaci Image Scrivici Image Scarica l'app